cambiamento fisiologico in gravidanza

CAMBIAMENTO FISIOLOGICO IN GRAVIDANZA

Cambiamento fisiologico in gravidanza: dopo aver parlato dell’allenamento in gravidanza nel precedente articolo, è necessario dedicare due righe al cambiamento a livello fisiologico della mamma.

Già all’inizio della gravidanza avvengono delle modificazioni importanti:

  • Aumento delle dimensioni del seno, con conseguente dolore e ipersensibilità
  • Aumento della frequenza della minzione
  • Crampi
  • Nausea
  • Costante aumento del peso

Motivi del cambiamento fisiologico in gravidanza

Le modificazioni che avvengono durante la gravidanza, sono dovute alla secrezione di specifici ormoni ognuno dei quali ha funzioni diverse e specifiche come ad esempio:

  • Fare spazio al feto per poi nutrirlo e proteggerlo durate i 9 mesi
  • Preparare il corpo al parto (travaglio)
  • Accumulare calorie necessarie per la produzione del latte

Ovviamente la produzione di questi ormoni avrà un’influenza anche sull’aspetto psicologico. Vediamo un po’ più nel dettaglio di quali ormoni si parla.

Ormoni: effetti e cambiamenti

Estrogeni e progesterone:

Favoriscono un ambiente favorevole per l’annidamento del feto aumentando la vascolarizzazione nell’utero. L’utero nelle prime 20 settime cresce, si dilata grazie all’effetto che dà il progesterone di rilassamento della muscolatura. Si allunga per poter contenere il feto e la placenta. Inoltre gli estrogeni ammorbidiscono le mucose, ammorbidiscono la cervice uterina, favoriscono la ritenzione idrica e aumento dell’acqua corporea. Il progesterone, determina iperventilazione, riduce il tono della muscolatura liscia.

cambiamento fisiologico in gravidanza

Ormone lattogeno placentare :

Diminuisce la sensibilità all’insulina, aumentando i livelli di glucosio nel sangue della mamma, diminuendone l’utilizzo in modo tale da assicurare la nutrizione del feto. Favorisce la sintetizzazione delle proteine.

Prolattina:

Stimola la produzione del colostro e la lattogenesi. Regola il metabolismo fetale. Stimola in senso di accudimento della mamma e regola le reazioni allo stress femminile e materno.

Altre modificazioni avvengono a livello cardiorespiratorio intestinale e dello stomaco. Ad esempio abbiamo delle modificazione della pressione sanguigna che si abbassa o rimane invariata nel primo trimestre, cala notevolmente nel secondo e tende ad aumentare verso la fine della gravidanza. Aumenta il volume cardiaco a causa dell’aumento di lavoro aumentando anche la portata cardiaca (quantità di sangue pompata in un minuto) con conseguente aumento della frequenza cardiaca a riposo e un aumento totale del sangue nell’organismo.

Anche a livello respiratorio ci sono delle modifiche in quanto deve aumentare l’apporto di ossigeno per la mamma e di conseguenza al bambino. Le coste si allargano per mantenere la capacità della gabbia toracica, l’aumento del volume dell’utero andrà a comprimere sempre di più il muscolo del diaframma.

A livello gastrointestinale anche avremo delle modificazioni, come ad esempio uno svuotamento più lento dello stomaco con conseguente reflusso e bruciore di stomaco. E una maggiore difficoltà ad andare in bagno (stitichezza). Nel primo trimestre si possono verificare nausea e vomito

Relaxina:

Aumenta la sua produzione in gravidanza favorendo un rilassamento di muscoli e legamenti, anche della cintura pelvica per favorire il parto. Favorisce la maturazione della cervice prima del travaglio. La secrezione della relaxina favorisce l’inibizione dei legamenti con conseguente cedimento delle articolazioni. A livello del bacino favorisce la formazione di maggior spazio per il feto durante il parto.

Ossitocina:

Riduce l’ansia nella mamma. Favorisce e stimola la contrazione uterina prodotta alla fine della gravidanza con un ritmo di circa due ore. Nel post- parto stimola la produzione di latte

 

In questo breve articolo abbiamo visto i principali ormoni e le loro funzioni, ma questo è solo una parte di ciò che avviene durante la gravidanza, abbiamo altrettanti ormoni che non abbiamo nominato (ormoni tiroidei, cortisolo, adrenalina, ormone della crescita, ecc.) che giocano un’importate ruolo durante la gravidanza e che magari vedremo in futuro.

Spero che in modo semplice sia riuscita a far capire che avventura meravigliosa sia la gravidanza e quanto sia importante tener conto di tantissimi fattori che la influenzano.

(Visited 78 times, 1 visits today)

GRAVIDANZA, LIFESTYLE, MAMMA


Martina - La personal Trainer delle mamme

Ciao sono Martina, personal trainer laureata in scienze motorie allo Iusm di Roma con una laurea sull’importanza dei riflessi primitivi nello sviluppo neurologico infantile. Ho un master in allenamento in gravidanza recupero del pavimento e diastasi addominale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2019 MIMOM MAG
logo sernicola sviluppo web milano