sleep coach come addormentare i bambini

CHI E’ LO SLEEP COACH E COME LAVORA

Oggi la nostra consulente del sonno Alexis Granelli ci spiega che ruolo ha uno sleep coach e in che cosa consiste il suo lavoro da gentle sleep coach.

Chi è lo sleep coach?

Come prima cosa partiamo dalla terminologia “Sleep Coach” che in Italiano significa letteralmente “Allenatore del Sonno”. Si tratta quindi di una figura che fornisce consulenze alle famiglie che hanno problemi relativi al sonno dei propri figli, risolvendo quindi il dramma più comune: far addormentare i bambini e ristabilire un equilibrio familiare.

Cosa fa lo sleep coach?

Alexis mette l’accento sul ruolo dello sleep coach. Il suo lavoro si basa principalmente sul sostegno apportato ai genitori. Lei sostiene le famiglie con dei piani informativi e individuali, riuscendo così a risolvere i problemi legati al sonno dei bambini.

Lo sleep coaching si basa su un concetto: insegnare ai bambini ad addormentarsi da soli e una volta svegli a riaddormentarsi. 

Come lavora Alexis?

Come primissima cosa, quando le viene commissionato un lavoro, Alexis fa compilare ai genitori una scheda di ben 8 pagine. Questa scheda le permetterà di realizzare un piano personalizzato per tutta la famiglia.

Piano informativo e personalizzato

Tutte le famiglie e tutti i bambini sono diversi pertanto, sarà necessario intervenire con piani specifici che assecondino alcune abitudini personali e familiari. Una volta compilato il modulo, Alexis avrà bisogno di incontrarsi o parlare al telefono con la coppia di genitori per almeno un’ora e mezza. Durante questo tempo si riceveranno tutte le informazioni necessarie per prepararsi a mettere in atto determinate strategie. Per Alexis questa ora e mezza è importantissima perché serve ad entrambi a capire esattamente come comportarsi mentre stiamo insegnando al bambino ad addormentarsi da solo. 

Quanto dura l’intervento di Alexis?

Una volta completata questa fase, Alexis seguirà la famiglia per un periodo variabile che va da una settimana a tre settimane di lavoro. In questo spazio temporale sosterrà i genitori e sarà ovviamente disponibile ogni qual volta abbiano bisogno di lei.

Rendere i genitori autonomi

La cosa bella del lavoro di Alexis è proprio quella di rendere autonomi sia i genitori che i bambini. Una volta che il bimbo ha imparato ad addormentarsi da solo, la famiglia non avrà più bisogno dell’intervento di Alexis.

Questo non vuol dire che i bambini dormiranno sempre per tutta la notte di seguito. Ci saranno sicuramente episodi di risvegli notturni causati da vari fattori come per esempio raffreddore, tosse, febbre o mal di denti. In questi casi il sonno sarà disturbato e il bambino si sveglierà. I genitori a questo punto sapranno esattamente cosa fare e non avranno più bisogno dell’intervento di uno sleep coach in quanto sono diventati totalmente indipendenti nella gestione del sonno dei propri bambini.

Alexis ad ogni modo potrà essere contattata per consigli o chiarimenti a riguardo.

(Visited 301 times, 1 visits today)

GENITORIALITA'


Mimom Mag

Mimom Mag nasce dall'idea di creare una community di sharing experience dedicata a genitori moderni. Un magazine di condivisione, informazione e racconti dal quale trarre ispirazione. "Be Mom, Be Cool, Be Modern" 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I NOSTRI PARTNER

    COPYRIGHT © 2019 MIMOM MAG
    logo sernicola sviluppo web milano