Menù di capodanno

MENÙ DI CAPODANNO: EASY AND TASTY!

Menù di capodanno: non hai idee particolari e vorresti fare un figurone? Claudia Casadio foodblogger de @lacuisinetresjolie ci offre un super menù ricco di verdura, carne, zuppe e chi più ne ha più ne metta! Tutte pronte col grembiule?

Quando la fine dell’anno si avvicina, noi mamme cominciamo a vacillare, soprattutto dopo la vigilia ed il pranzo di Natale. Siamo stanche e in questo periodo di lock-down costrette in casa, dobbiamo inevitabilmente pensare alla cena di capodanno.

Ma abbiamo una sorpresa per voi! Perché al menù quest’anno, fortunatamente, ci pensa Claudia! Quindi carta, penna e carrello per la spesa! Un capodanno 2021, almeno, senza il pensiero di doversi inventare piatti e portate! Vero è che ceneremo con pochi commensali, ma non per questo motivo saremo costrette a rinunciare al gusto e al buon cibo.

Ecco a voi una selezione adhoc di portate che Claudia ci consiglia. Sono piatti facili da preparare e gustosissimi da degustare!

Quindi tutte all’opera, si comincia!

 

Menù di capodanno: cominciamo con l’antipasto!

Mai sentito parlare della Shuba russa? La Shuba russa è praticamente un’aringa rivestita. Si tratta di un’insalata russa realizzata a strati e quindi composta da aringhe ricoperte di verdure. Nel nostro caso utilizzeremo le barbabietole, le patate e le carote. E’ un antipasto semplice e soprattutto buonissimo!

Shuba russa: ingredienti per 4 persone

Shuba russa

  • Barbabietole lessate o già cotte (che troverete al supermercato) 225g
  • Carote 200g
  • Patate 200g
  • Filetti di aringa affumicata sotto vuoto 200g
    latte
  • 1 piccola cipolla bionda (o rossa)
  • 1 uovo sodo
  • Maionese q.b.
  • Semi di aneto (preferibilmente quello fresco)

Preparazione

Per permettere alle aringhe di perdere un pò di sapidità, immergiamole nel latte per un’oretta. Prendiamo le patate e lessiamole senza sbucciarle insieme alle carote già sbucciate, partendo da acqua fredda. Il tutto per circa 40 minuti.

Prendiamo le aringhe, togliendole dal latte e tagliamole a listelle sottili. Prendiamo la cipolla e tritiamola a pezzettini. Ora prendiamo le patate. Sbucciamole e grattugiamole con i fori larghi della grattugia per poi metterle via. Stesso procedimento con le barbabietole e le carote.

Siamo pronte per assemblare la Shuba!  Possiamo utilizzare sia gli stampini senza fondo che la pirofila, a nostro piacimento! Cominciamo mettendo uno strato di barbabietole, uno di patate e uno di aringhe. Ricordiamoci di pressare un pochino ogni strato per permettere di stabilizzarsi e proseguiamo con uno strato di carote e uno di maionese. A questo punto possiamo togliere lo stampino facendo attenzione. Prendiamo il tuorlo dall’uovo e sbricioliamolo sulla cima. Concludiamo il piatto con un pò di cipolla tritata e una spolverata di semi di aneto.

Vellutata con lenticchie, grana e melograna

Menù di capodanno: Vellutata con crema di lenticchie

Passiamo ora ad una vellutata di lenticchie, grana e melograna. Un piatto veloce e gustoso con un retrogusto mediorientale dato dallo zenzero.

Ingredienti per 4 perone:

  • Lenticchie cotte (o in barattolo) 400g
  • Uno scalogno
  • Una carota media
  • Brodo vegetale caldo (o, il alternativa, acqua leggermente salata)
  • Una radice grossa, lunga 3 cm di zenzero da grattugiare
  • Due manciate di semini misti per insalata (girasole, zucca…)
  • Circa 100g di grana a scaglie
  • Due manciate di arilli di melograna
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Preparazione

Tutte pronte per la vellutata? Allora, come prima cosa prendiamo lo scalogno tritandolo finemente e soffriggiamolo dolcemente giusto qualche minuto nell’olio d’oliva. Stesso procedimento con la carota. Diamo una sciacquata alle lenticchie e aggiungiamole al soffritto. Cuociamo tutto insieme per circa 5/7 minuti. A questo punto possiamo aggiungere il brodo caldo ricoprendo le lenticchie di circa 1 dito. Lasciamo cuocere per 10 minuti per poi spegnere e frullare tutto con il frullino ad immersione, ricordandoci di mettere via due o tre cucchiai da aggiungere dopo. Aggiungiamo infine lo zenzero, sia grattugiato che spremuto. Regoliamo di sale e serviamo la vellutata con scaglie di grana, semini e arilli di melograna.

Menù di capodanno: contorno di insalata di arance e olive piccanti

Menù di capodanno: Insalata arence e olive

Ecco a voi un’insalata mediterranea che Claudia ha pensato di inserire nel menù di capodanno come accompagnamento all’arrosto di maiale. Facilissima da preparare, basta solo avere l’accortezza di fare la marinatura delle olive qualche ora prima…

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 arance
  • Olive verdi in salamoia (peso sgocciolato) 250g
  • 1 cucchiaino di peperoncino piccante secco sbriciolato
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • Due pizzichi di origano secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 5 cucchiai d’olio
  • 1 cucchiaio di aceto

Preparazione

Prendiamo le olive e facciamole sgocciolare dalla salamoia. Sciacquiamole con l’acqua e mettiamole insieme al peperoncino e al finocchio in una ciotola. Aggiungiamo origano, aglio, olio, aceto e mescoliamo per bene. Lasciamolo marinare per ben 3 ore e ricordiamoci di mescolarlo ogni tanto. Una volta passate le 3 ore, prendiamo le arance, tagliamole a pezzetti e uniamole al contenuto della ciotola, togliendo l’aglio e mettendo tutto nel piatto di portata, dopo ovviamente aver mescolato per bene e condito con un filo di marinatura.

Menù di capodanno con stinchi di maiale arrosto

Menù di capodanno: Stinchi di maiale arrosto

Claudia come seconda portata propone lo stinco di maiale arrosto. Piatto corposo, tipico invernale e presente spesso nei menù festivi…

Ingredienti per 4 persone

  • 4 Stinchi di maiale tagliati a metà (1/2 per persona circa)
  • Sale, rosmarino, salvia, aglio
  • Limone per servire

Preparazione

Prendiamo una teglia di alluminio e foderiamola interamente con la carta forno. Come prima cosa saliamo la carne non solo con il sale, ma con la salatura da arrosto ovvero: rosmarino, sale, salvia e aglio mischiati e tritati. Ricordiamoci di lasciare sugli stinchi di maiale quale rametto di rosmarino e salvia. Poi, possiamo coprire la carne con la carta forno e infornare tutto a 200° per un tempo stimato di 3,5 ore. Allo scadere di ogni ora controlliamo e giriamo la carne mentre, gli ultimi 15 minuti scopriamo gli stinchi levando la carta forno affinché si rosoli.

Servire il piatto ben caldo!

Patate Hasselback

Patate Hasselback

Mai sentito parlare delle patate Hasselback? Per Hasselback si intendono quelle patate al forno tagliate a fettine sottilissime a forma di ventaglio. Spesso servite in Svezia come piatto principale o in alternativa come accompagnamento ad un secondo piatto, come nel nostro caso!

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 patate medie pulite, con la buccia
  • Erbe aromatiche tritate, io ho usato: rosmarino, basilico, timo, origano
  • 150 g di parmigiano grattugiato
  • Uno spicchio d’aglio (facoltativo)
  • Olio evo
  • 4 noci di burro

Preparazione

Per non cadere in errori e tagliare la patata a fisarmonica senza tagliare anche il fondo, bisognerà infilzare con uno spiedino la parte lunga della patata il più vicino possibile alla base e cominciare l’opera. Una volta terminati i tagli e ottenuto un effetto fisarmonica, bisognerà riempire bene ciascuna piega con formaggio grattugiato, erbe aromatiche e un pò di sale. Prendiamo una teglia, foderiamola di carta forno, saliamo, pepiamo e su ogni patata mettiamo una noce di burro e un filo d’olio d’oliva.  Inforniamo a 200° per 60/70 minuti. 

Dessert del menù di capodanno? Panettone con ricotta e pistacchi

Panettone con ricotta e pistacchi

Ingredienti:

  • Un panettone da 500 g
  • Ricotta, 350g
  • Mascarpone, 200g
  • 5 cucchiai rasi di zucchero impalpabile
  • Gocce di cioccolato, 80g
  • Rum (due bicchierini)
  • Pistacchi non salati già sgusciati, 120g
  • Un mandarino
  • 2-3 mandarini cinesi
  • 9-10 lamponi
  • 2-3 rametti di ribes
  • Un paio di anice stellato
  • 1/2 stecche di cannella

Preparazione

Mettiamo in una ciotola ricotta, mascarpone e zucchero impalpabile e mescoliamo con fruste elettriche. Prendiamo il composto, dividiamolo a metà e aggiungiamo mescolando ad una delle due metà le gocce di cioccolato. Prendiamo i pistacchi, tritiamoli grossolanamente e tostiamoli in padella mettendoli poi da parte.

Tagliamo via la cupola del panettone e con la parte rimanente ricaviamo 3 dischi. Prepariamo una ciotola con due bicchierini di rum e due cucchiai di acqua e spennelliamo i 3 dischi. Prendiamo poi il disco della base spalmandoci sopra la metà della crema con le gocce di cioccolato.  Sovrapponiamo in secondo disco e spalmiamo sopra la crema con le gocce di cioccolato rimaste. Terminiamo con l’ultimo disco e copriamo tutto il panettone con la crema di ricotta senza gocce, livellandola bene con una spatola. Ora ricopriamo tutto il panettone con la granella di pistacchi facendoli aderire alla crema.

Sulla sommità prepariamo una decorazione con il mandarino, i mandarini cinesi (ben lavati), i lamponi, il ribes, l’anice stellato e la cannella. Potete prendere come modello la mia o farne una che piace a voi.

Buon appetito e buon 2021 a tutti!

(Visited 55 times, 1 visits today)

ALIMENTAZIONE, LIFESTYLE, RICETTE


Claudia Casadio

Mamma cuciniera per passione, insegnante per professione. Amo i cibi sani, che fanno stare bene e amo il potere evocativo del cibo. La mia cucina è “furba” e adatta a tutti. Credo fermamente che cucinare per qualcuno sia la più bella forma di amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I NOSTRI PARTNER

  • Mamme in mostra
  • Bim
  • WIND ROSE
    COPYRIGHT © 2020 MIMOM MAG
    logo sernicola sviluppo web milano