parto gemellare

GRAVIDANZA GEMELLARE: CHIARA SI RACCONTA…

Gravidanza gemellare: Chiara una mamma “emotional gangster” come lei stessa si definisce nella sua pagina Instagram Twins_myself_and_i , ha deciso di aprire il suo cuore a tutte noi, raccontandoci la sua incredibile esperienza!

Si può passare da 100 a 0 in un nano secondo?

Si. Si può. Sempre. In ogni fase della propria vita.

A me è successo anche in gravidanza. Sono Chiara, mamma di due gemellini di 2 anni, Riccardo e Rebecca, una delle gioie più grandi della mia vita. Nati quasi al termine, ognuno di più di 3 kg ciascuno. Una cosa non così usuale, da quel che dicono. A quanto pare neanche così impossibile, se poteste vedere me che non sono una donnona.

False mestruazioni: un’ esperienza decisamente traumatica!

Ho sofferto di perdite di sangue per tutta la gravidanza. La prima è stata e sempre rimarrà un trauma. Ve lo immaginate? Un lunedì sera di una settimana tipo, ore 20.30. Vado in bagno dopo cena, tranquilla e … ops, mi accorgo di avere delle perdite rosso vivo. Ho iniziato a chiamare mio marito a gran voce e da lì in poi il degenero.

Gravidanza gemellare: ancora oggi, se chiudo gli occhi, continuo a vivere i momenti successivi come dei flash…

Io e lui che ci guardiamo negli occhi increduli. Io e lui che mettiamo le scarpe di corsa, mentre io inizio a piangere. Io e lui che saliamo in macchina, clacson premuto e fazzoletto bianco fuori. Io e lui davanti alla porta dell’ascensore dell’ospedale in cui avevo già deciso di partorire, raggiunto in 10 minuti anziché 20.

Lui con la voce rotta che dice all’infermiera: “Mia moglie è incinta, probabilmente sta avendo un aborto spontaneo”.

Perché è a quello che ricolleghiamo le perdite durante la gravidanza. Perché non esiste un foglietto illustrativo che spiega che le perdite ematiche si possono presentare e, che a seconda di durata, portata e colore, possono essere più o meno gravi, più o meno dei campanelli di allarme o delle avvisaglie… o semplice routine con cui imparerai a convivere.

Non potrò mai dimenticare la mia gravidanza gemellare!

E no, non potrò mai dimenticare l’infermiera che con zero tatto, dopo aver monitorato i miei parametri vitali, mi disse:

“Signora, in questo stato della gravidanza, deve mettere in conto di poter aver perso il bambino”.

Il punto è che io ne avevo due. Arrivavo da un anno difficile. Non ci potevo credere e avevo una gran paura. E si, lo capisco che ne vedono tante, che succede, che non puoi farci nulla. Ma no, ancora oggi, non comprendo fino in fondo il senso di quella frase detta così a bruciapelo. Poi quell’angelo di ginecologa di turno che, vedendo le perdite e provando a fermare le lacrime a cui si erano aggiunti i singhiozzi di disperazione, mi fece un gran sorriso e mi disse di non preoccuparmi. Che sarebbe andato tutto bene.

parto gemellare

E così è stato!

Mi fece accomodare all’ecografo e, molto delicatamente, iniziò a perlustrare la casetta dei miei super nani. Il primo battito. Il secondo. All’unisono. C’erano ancora. Erano lì per me. Per noi. Ed è stato come risalire da un’apnea.

 

Non è stata una gravidanza facile.

Avrei voluto correre. Saltare. Ballare fino all’ultimo giorno. Come tante. Ma non è stato così. Non ho passato i miei 9 mesi a letto, ma ci sono stati dei momenti di riposo lunghissimi che forse (e dico forse) hanno permesso che la magia si compisse.

Da allora, ho scoperto che la comparsa di perdite ematiche in gravidanza è un evento non raro e, anche se di difficile valutazione, si ritiene che circa il 20% – 30% delle donne in gravidanza debbano confrontarsi con questo problema, che ovviamente non necessariamente ha un’evoluzione sfavorevole. Esattamente come è successo a me!

(Visited 88 times, 1 visits today)

MAMME, parto, STORIE DI DONNE


Mamme e papà

Storie, racconti e riflessioni di mamme e papà. Uno spazio dedicato alla condivisione di pensieri e opinioni sul mondo della genitorialità e dei bambini. Se hai voglia anche tu di raccontarti, scrivi a info@mimom.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COPYRIGHT © 2019 MIMOM MAG
logo sernicola sviluppo web milano