viaggio a Bangkok

VIAGGIO A BANGKOK A MISURA DI BAMBINI

Viaggio a Bangkok: un’esperienza da vivere anche insieme ai più piccoli!

Ciao ragazzi come ve la passate? Travel2Travel è sempre alla ricerca di posti nuovi da visitare. Questo mese Vi proponiamo una città di cui noi siamo innamorati, un colpo di fulmine in piena regola. La città di Bangkok ci ha letteralmente rapiti per la sua bellezza e la sua gente. Difficilmente ci siamo sentiti così a nostro agio in un altro paese del mondo.

Viaggio a Bangkok: a misura di famiglia?

Se vi chiedete se la Thailandia e Bangkok sono adatte a famiglie con bambini piccoli noi possiamo dirvi questo: assolutamente sì, perché è il paese del sorriso e ai bambini il sorriso piace, perché è un paese molto economico ma i servizi sono ottimi e poi perché Bangkok è una città enorme con molte attrazioni interessanti. Se poi siete curiosi di sapere quando andare, noi possiamo dirvi che ci siamo stati durante il periodo di Natale quando il clima è caldo e quindi abbiamo lasciato a casa giacca e cappello.

5 cose da fare con la famiglia a Bangkok

1.Visitare il Grande palazzo reale

Noto anche come Tempio del Buddha di Smeraldo, è il nome del vasto complesso fiabesco in cui si trova il Gran Palazzo Reale, in passato residenza dell’imperatore Thailandese che qui è venerato come un Dio. In questo stupefacente luogo sorgono ben 100 edifici che rappresentano la storia della monarchia Thailandese. E’ un vero tripudio di statue, edifici colorati, cupole d’oro, altari votivi ricchi di cibo, dipinti sulle pareti, giardini, fontane e molto altro ancora immersi in una classica atmosfera Buddhista.

Per i bambini è come essere all’interno di una fiaba. Nonostante la molteplicità di edifici e la marea di turisti, c’è molta sicurezza e pulizia. Alle ragazze è piaciuto molto vestirsi con camicie lunghe e sarong (pezzo di cotone e seta da indossare attorno alla vita per coprire le gambe). Come spesso ribadiamo, immergere i propri figli in atmosfere e realtà diverse dalla propria è molto importante come segno di rispetto.

viaggio a Bangkok e templi

2.Visitare il Buddha reclinato, Wat Pho

Bangkok è colma di templi, uno più bello dell’altro, ma quello forse più famoso che merita una visita è il Wat Pho perché al suo interno costudisce il meraviglioso Buddha reclinato. Lunga 46m e alta 15m, questa enorme statua rappresenta il passaggio del Buddha al Nirvana. Che meraviglia ragazzi! Ricordo ancora lo stupore di Vanessa e Martina alla vista di questa incredibile statua. Presumo che si siano sentite come davanti ad un gigante, sorridente e buono. Ma in questo complesso troverete molto altro, tra cui la scuola nazionale per l’insegnamento della medicina tradizionale thailandese che comprende anche le tecniche di massaggio. Passeggiando tra i viali pulitissimi, abbiamo trovato sale esterne attrezzate per le lezioni e vi assicuro che le ragazze erano davvero attente nel seguire questi insegnamenti. In occidente questi massaggi a volte vengono accostati a pratiche molto discutibili, mentre invece abbiamo testato di persona che rappresenta un arte vera e propria con libri, tecniche e professori molto severi.

 3. Scorrazzare per la città con i tuk tuk e con le barche

Ora vi raccontiamo forse la cosa più simpatica e divertente che abbiamo fatto a Bangkok. Scorrazzare per la città con i simpatici Tuk-Tuk: questo pittoresco taxi è un simbolo cittadino del Sud Est asiatico; ci siamo veramente divertiti a utilizzarlo. Anzitutto per riuscire a muoversi nel traffico infernale, ripeto infernale della città, questo mezzo di locomozione è la migliore soluzione. C’è ne sono a migliaia lungo le strade di Bangkok, ognuno diverso dall’altro, ognuno con colori unici, ognuno con autisti diversi e con tecniche di guida davvero uniche. C’è chi ha le lucine, chi i clacson rumorosissimi, radio incorporata, sedili in pelle e chi me ha più ne metta. I prezzi delle corse sono molto economici e non esiste tassametro.

Premetto che non sono pericolosi perché non raggiungono velocità elevatissime, certo è che qualche manovra strana viene effettuata. Sembrava di essere su una montagna russa in miniatura e le risate che abbiamo fatto sono state moltissime, grazie anche ai simpaticissimi autisti pronti sempre allo scherzo. A Bangkok c’è un altro mezzo di trasporto che amano i bambini. Per sfuggire al traffico infernale si utilizzano le barche per solcare il fiume Chao Phraya. Oltre a visitare la città da un altro punto di osservazione, permettono di raggiungere attrazioni cittadine in poco tempo e a prezzi irrisori. Come per i tuk tuk, ogni barca ha colori, interni e motori diversi.

Che spasso e che divertimento!

4. Shopping

Immancabile nelle nostre avventure è una visita ai centri commerciali della città. Bangkok è stracolma di avveniristici negozi e centri. Uno dei più antichi e famosi della città è il centro commerciale MBK che si sviluppa su più piani. Naturalmente i prezzi che abbiamo trovato qui sono davvero imbattibili. Ci sono negozi di ogni marchio, compresi quelli del lusso e la domanda nasce spontanea: saranno originali? Difficile in occidente trovare merce di marchi importanti a questi prezzi. Abbiamo chiesto i certificati di borse e vestiti a sembrava tutto in regola.

5. Il Siam Paragon

Un altro centro davvero enorme che abbiamo visitato è il Siam Paragon dove abbiamo trovato anche il bellissimo Siam Ocean World. Questo acquario ospita 30000 specie di pesci e altri tipi di intrattenimenti per bambini. Pensate che questo centro è situato su 8 piani! Ogni piano è dedicato a qualcosa di specifico come il cibo, gli abiti, l’elettronica e così via. La zona davvero incredibile che abbiamo trovato è quella delle auto: sì ragazzi, un piano di un centro commerciale che vende auto di lusso con marchi come Ferrari, Porsche, Bentley, Lamborghini e molte altre. Che sfarzo, che lusso e che spettacolo!

Potevamo raccontarvi ancora molte cose da fare a Bangkok con la famiglia ma riteniamo che quelle sopraelencate siano sufficienti per decidere di visitare questa enorme città di 8 milioni di persone. Nella capitale della Thailandia troverete lo sfarzo più ostentato ma anche la povertà molto dignitosa.

A distanza di poche centinaia di metri abbiamo osservato  centri commerciali mega futuristici e persone che vivono per strada, in mezzo ai rifiuti, ma sempre con dignità e con il sorriso. Ma soprattutto troverete sempre gente sorridente e cortese. Persone davvero simpatiche ed energiche che ti fanno sentire come a casa e amano i bambini.

Possiamo dunque dire che questa città è a misura di famiglia! Buona settimana ragazzi, grazie di leggere i nostri articoli. Vi aspettiamo il mese di Novembre su MiMom Mag per raccontarvi la nostra prossima avventura in Lapponia.

(Visited 36 times, 1 visits today)

Travel2Travel Family

Siamo una famiglia con una valigia sempre pronta all’uso; anzi, sono ben quattro le valigie. La nostra più grande passione è viaggiare. Abbiamo sempre voglia di crescere e il viaggio è la migliore scuola di vita. Vicino o lontano non è la meta che conta ma è la scoperta: ogni angolo di mondo possiede meraviglie da ammirare. Seguite Mimom Mag e Vi racconteremo le nostre avventure!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONTATTI

MIMOM MAG
info@mimom.it
www.mimom.it

COPYRIGHT © 2019 MIMOM MAG
logo sernicola sviluppo web milano