RISARCIMENTO DANNI CAUSATI DA MINORI: COSA PUO’ SUCCEDERE!

Scritto da Mimom Mag il .

Risarcimento danni causati da minori: cosa succede se i nostri bambini causano atti lesivi materiali o fisici a terzi.

I bambini piccoli si sa, sono un uragano in piena. Esplorano il mondo sperimentando tutto ciò che si trova di fronte al loro sguardo. Per questo motivo noi genitori dobbiamo essere sempre vigili ed attentissimi ad evitare incidenti gravi o ancor di più, danni a terze persone. Non esenti bambini più grandi ed adolescenti fino ad età matura. A volte gli incidenti capitano e noi genitori dobbiamo comunque risponderne.  L’Avv. Bortolotti, intervistato dalla nostra Vlogger AllegraLu, ci spiega come funziona e cosa succede in situazioni simili.

Risarcimento danni causati da minori: chi è responsabile?

Sembra una sciocchezza ma di fatto non lo è. Se un minore causa un danno sia esso di natura materiale o fisica ad una terza persona, la responsabilità ed il danno graveranno sui genitori in solido. Come spiega l’Avv. Bortolotti, esistono due tipi di colpe: la culpa in vigilando, e la culpa in educando. Ma in cosa consistono? La culpa in vigilando si riferisce alla mancanza di un’adeguata vigilanza sui figli, mentre la culpa in educando fa riferimento alla sfera della persona e più precisamente all’educazione impropria con la quale sono stati cresciuti i figli.

Può un genitore  in qualche modo”sgravarsi” di questa responsabilità? Generalmente no, a meno che il genitore stesso non provi a dimostrare di aver fatto tutto il possibile per evitare l’evento lesivo, che ad ogni modo sarebbe accaduto comunque. In termini giuridici questa viene chiamata “la prova diabolica” e cioè la dimostrazione in giudizio per provare che l’accaduto non è dipeso dal suo potere di intervento.

Responsabilità in concorso o di terzi

Cosa succede invece se i minorenni provocano danni quando sono in presenza di nonni, tate o altre persone in luoghi pubblici come ad esempio un parco?  Di norma, spiega l’Avv. Bortolotti la responsabilità rimane dei genitori, ma a seconda dei casi si potrebbe considerare la responsabilità in concorso. Diverso è il caso se il bambino si trova a scuola. Dal momento in cui il minorenne viene affidato alla vigilanza di un altro soggetto come in questo caso un’istituzione, un ministero, la responsabilità è interamente a carico dell’istituzione. 

danni causati da minori

Risarcimento danni causati da minori: assicurazione di responsabilità civile

L’Avv. Bortolotti ci consiglia quindi di pensare assolutamente ad un’assicurazione di responsabilità civile per far fronte al risarcimento richiesto dalla parte lesa. Per risarcimento normalmente si intende quello patrimoniale senza limite in base alla rilevanza del danno causato. Per saperne di più guardate il video ed ascoltate attentamente le parole dell’Avv. Bortolotti.

Per eventuali consulenze potete contattare lo Studio Legale Bortolotti ed usufruire di uno sconto dedicato grazie alla convenzione con Mimom Mag.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

(Visited 92 times, 1 visits today)

I NOSTRI PARTNER

  • Mamme in mostra
  • Bim
  • WIND ROSE

    COPYRIGHT © MIMOM MAG

    logo sernicola sviluppo web milano