gelosia tra fratelli

GELOSIA TRA FRATELLI: UN SENTIMENTO NATURALE

Gelosia tra fratelli: i consigli della pedagogista Marta Stella Bruzzone di Mammechefatica.

Tirate di capelli, spintoni, pizzicotti, capricci a non finire, grida e tanto altro ancora. Come è possibile prevenire la gelosia tra fratelli ? E sopratutto come possiamo noi genitori gestire questa gelosia che i nostri bambini ci dimostrano in modo equo ed armonico? La dottoressa Marta Stella Bruzzone intervistata dalla nostra vlogger AllegraLu, ci spiega strategie e trucchetti per far sentire i nostri bimbi più sereni.

Gelosia tra fratelli: come si manifesta

La gelosia tra fratelli può essere manifestata dai nostri figli sotto varie forme di espressione. Ci sono bambini che regrediscono, bambini che cambiano atteggiamento mostrandosi spesso imbronciati, bimbi che gridano, che piangono, che fanno i capricci, che diventano più violenti o addirittura bambini che dicono apertamente ai propri genitori che sarebbe meglio rimettere il fratellino nella pancia della mamma. Tutti questi atteggiamenti sono normalissimi e fanno parte del percorso di crescita e di adattamento. Ma noi cosa possiamo fare per aiutarli ad accettare questa nuova situazione?

fratelli gelosi

Gelosia tra fratelli: sentimento naturale

Come prima cosa noi genitori dobbiamo tenere ben chiaro in mente che la gelosia è un sentimento naturale che fa parte del percorso di crescita e sviluppo dei nostri figli. E’ un sentimento inconsapevole che prevale nella relazione fraterna e si manifesta come forma di affermazione del proprio io all’interno di dinamiche familiari. La gelosia rappresenta per i bambini un’opportunità di sviluppo psicologico e sociale che aiuterà a gestire atteggiamenti e dinamiche future. Noi genitori, come dice la Dott.ssa Bruzzone, dobbiamo aiutare i nostri figli a non reprimere la gelosia né ignorandola, né tantomeno nascondendola, ma al contrario esternandola,  facendogli capire che è un sentimento naturale che fa parte della vita e che può essere superato.

Come gestire la gelosia tra fratelli

Quando si accendono dispute e litigi per un gioco o per un oggetto o anche banalmente per una conversazione, la Dott.ssa Bruzzone ci consiglia di stare in disparte. E’ fondamentale far presente ai propri figli che qualsiasi problema può essere risolto e che grazie ad alcuni accorgimenti e strategie, entrambi potranno giocare con lo stesso peluche o vedere il cartone preferito, senza dover ricorrere a urla, alzate di mani e discussioni inutili. Colpevolizzare, difendere e intromettersi non serve a nulla. I nostri bambini hanno le risorse per poter risolvere la questione tra loro. Il nostro intervento serve solo a dare un significato a questa gelosia e mostrare al bambino che è un sentimento naturale e che puo ad ogni modo essere gestito e superato.

Cosa possiamo fare quindi noi genitori?

Una cosa davvero utile da fare per aiutarli a comprendere questo sentimento è intervenire utilizzando il gioco. La chiave ludica come un libro o un peluche rappresenta la strategia migliore per dimostrare al bambino che anche un oggetto animato come un peluche può essere geloso. Ugualmente, la lettura di un libro nel quale il bambino si ritrova e quindi prova gli stessi sentimenti o bisogni del protagonista, è molto rassicurante e rappresenta una vera e propria “medicina”.

Genitori e sensi di colpa

Spesso e volentieri all’arrivo del fratellino noi genitori veniamo sopraffatti da sensi di colpa nei confronti dell’altro figlio. Questi sensi di colpa ci portano nella maggior parte dei casi a eseguire azioni inutili come per esempio comprare un regalino quando nasce il fratellino o fare regali ad entrambi quando è il compleanno di uno dei due. Questi atteggiamenti non servono a nulla e vanno semplicemente a colmare i nostri sensi di colpa. La gelosia va sperimentata e se non viene sperimentata non si impara a gestire la frustrazione.

Dedichiamo ai nostri figli tempo ed attenzione

La soluzione per far sentire i nostri figli amati ed unici è semplice. Basterà ritagliare del tempo per ciascuno di loro, giocare, leggere o passeggiare insieme. Dedicargli tempo e dimostrargli amore farà indubbiamente sentire il bambino al centro del nostro universo e quindi più amato e capito. E come dice la Dott.ssa Bruzzone, “le azioni sono quelle che contano perché le parole ahimè, volano via”.

GENITORIALITA'


Mimom Mag

Mimom Mag nasce dall'idea di creare una community di sharing experience dedicata a genitori moderni. Mamme e papà a confronto. Un luogo di condivisione e racconti dal quale trarre ispirazione. "Be Mom, Be Cool, Be Modern"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONTATTI

MIMOM SRL
Via Volturno 5,
20900 Monza (MB)
info@mimom.it
www.mimom.it

COPYRIGHT © 2019 MIMOM MAG
logo sernicola sviluppo web milano